Mi chiamo Giovanni Mazzarà in arte Jo M, appartengo alla categoria degli artisti indipendenti , sono un cantautore - producer - Filmmaker, insomma come dico sempre, me la canto e me la suono. Faccio tutto nel mio studio e attraverso il mio lavoro di Filmmaker cerco di portare avanti la mia attività discografica.

 

Sin da piccolo suonavo la chitarra e qualsiasi cosa emettesse un suono, preferivo di gran lunga questo al pranzo che mia madre cercava di propormi rincorrendomi per tutta la casa. Finiva sempre, che lei seduta accanto me, decideva di imboccarmi mentre io continuavo a suonare.

Il mio rapporto con la musica non è nato per via di un contesto favorevole all’arte, posso dire che i miei genitori mi assecondavano si, ma rimanevano sempre un pò stupiti di come cambiassi abitudini, amici, abbigliamento, gusti alimentari ma la musica, si la musica, rimaneva l’unica costante attraente nella mia vita. Immagino pensassero “adesso gli passerà” ed eccomi a 33 anni, non sono riuscito a liberarmene nemmeno per un’istante.

 

La mia “carriera” da cantautore è nata quasi per caso, in quel periodo suonavo la batteria ed avevo iniziato da poco la mia storia d’amore con Claudia, la ragazza dei miei sogni. Ero nella classica fase in cui pensi di mollare la musica per via dei soliti problemi tra musicisti, gruppi che non vanno. Possiamo dire che il mio innamoramento però, ha innescato dentro me la necessità di scrivere e così ho iniziato. I miei pensieri diventarono delle lettere per lei, per la mia fidanzata e quelle lettere poco dopo diventarono delle canzoni.

 

Il 26 Marzo del 2014 pubblico il mio primo singolo, MONDO MORBIDO, senza alcuna aspettativa, non mi sarei mai immaginato di essere contattato, quasi subito, da MTV per partecipare ad un progetto formativo che mi ha dato la possibilità di studiare e conoscere alcuni dei più importanti protagonisti della scena musicale italiana. Ricordo ancora quell’emozione. Quella la definisco l’esperienza responsabile della mia ostinazione musicale, si perché, non ho mai creduto in me e per la prima volta mi rendevo conto che delle persone stavano investendo sulla mia persona, dedicando il loro tempo per la mia crescita artistica e personale.

 

Facciamo una salto in avanti nel tempo, evitandovi date, pubblicazioni di singoli, classifiche. Nel 2017 dopo anni di alti e bassi stavo di nuovo per mollare tutto, credevo che la musica non sarebbe mai diventata un lavoro e quindi non potevo dedicarle tutto quel tempo senza avere il riscontro economico che ad una certa età bisognerebbe avere quando si fanno delle cose, così un mese prima di sposarmi con la ragazza dei miei sogni, vinco il premio Radio Deejay a Riccione, dopo essermi esibito per tre volte di seguito di fronte ad oltre 10.000 persone.

Bene, la musica mi rincorre, non mi molla, ho provato più volte a seminarla ma ormai mi sono arreso, non posso più scappare da lei. Dal giorno della vittoria con Radio Deejay sono accadute tante altre cose e tutte le volte che provo a mettere in un angolo la musica, accade qualcosa di straordinario che mi costringe a scrivere altri pezzi. 

E' accaduto anche adesso che è nata Sara, mia figlia... volevo smettere, ma poi guardo lei ed inizio a scrivere.

 

Adesso sto completando la prossima canzone. Se vuoi partecipare, supportando la produzione del mio prossimo singolo, puoi farlo con un contributo libero. Il budget che dovrò raggiungere attraverso questa raccolta fondi è di 2.000 e servirà per la produzione/distribuzione e promozione del prossimo singolo. In questo modo diventerai il mio co-produttore e permetterai al mio progetto di rimanere indipendente e affrontare i costi per la promozione della prossima uscita discografica.

Se decidi di diventare il mio co-produttore riceverai in anteprima il videoclip, potrai partecipare ad un live acustico esclusivo in video call e verrai mensionato nei credits della nuova uscita che desidero pubblicare il 25 Settembre. Grazie a tutti coloro che vorranno partecipare.